Unione Europea: Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo RuraleCASEIFICIO 4.0

SCOPO DEL PROGETTO

Lo scopo del progetto è stato il potenziamento della capacità di stagionatura del Parmigiano Reggiano e l'adeguamento tecnologico delle zone di lavorazione.




DESCRIZIONE DELLE OPERE

1 - AMPLIAMENTO MAGAZZINO STAGIONATURA FORMAGGIO

L'ampliamento del magazzino per la stagionatura del formaggio prodotto nel caseificio sarà realizzato in adiacenza al magazzino esistente.
Il fabbricato che si andrà a realizzare per l'ampliamento del magazzino di stagionatura del formaggio avrà una dimensione circa di 43,30 mt x 9,80 mt più un'appendice che funge da copertura nelle fasi di carico e scarico del formaggio (come previsto da normativa AUSL) di 6,40 mt x 10,25 mt.
La struttura portante sarà realizzata in acciaio, debitamente calcolata come da normativa sismica vigente, la tamponatura di essa sarà in blocco sismico di laterizio rivestito con un pannello REI ed un pannello di tipo sandwich alimentare come richiedono le normative, l'ingresso al magazzino awerrà sul lato Nord.
All'interno sarà prevista la stagionatura del Parmigiano Reggiano per un periodo di tempo che potrà variare da 10 ai 18 mesi, diminuendo così l'esborso economico per affitto di magazzini esterni al caseificio per la stagionatura del prodotto finito.
L'ampliamento si è reso necessario per l'aumento di produzione di Forme di Parmigiano Reggiano da parte del caseificio e anche per aver un tempo di stagionatura più lungo di quello attuale, oggi di capacità insufficiente a soddisfare il periodo richiesto per ottenere il marchio "Prodotto di Montagna";

2 - ATTREZZATURE MAGAZZINO STAGIONATURA FORMAGGIOE MACCHINARI CASEIFICIO

Ad oggi il magazzino per la stagionatura formaggi era dotato di 22 scalere doppie e 2 scalere singole per un totale di 24 scaffalature per una stagionatura di circa 21.600 forme e verrà ampliato, mediante intervento descritto nel punto 1, di 2 scalere doppie e 1 scalera singola per un totale di 5 scaffalature e di un numero di forme stagionate di circa 6.390.
All'interno dell'ampliamento del magazzino per la stagionatura del formaggio saranno installate 2 macchine per la pulizia e per la rivoltatura delle forme, ed un banco elevatore per la movimentazione delle forme.
Sarà inoltre previsto un impianto di condizionamento per mantenere una temperatura idonea alla stagionatura del prodotto finito, inoltre si prevederà installazione dell'impianto elettrico secondo le normative vigenti.
Nella zona di lavorazione verrà installato un impianto di convogliamento, stoccaggio, miscelazione e distribuzione latte, la miscelazione del latte di varie aziende, che viene conferito con qualità b e caratteristiche diverse pur rispettando i parametri del consorzio, permette la produzione di forme più omogenee.
E' inoltre previsto l'acquisto di una apparecchiatura di travaso e dosaggio per il siero innesto.
Si propone con questo investimento una percentuale consistente dell'importo complessivo del progetto in impianti e attrezzature specifiche per la trasformazione del latte in Parmigiano Reggiano e successiva stagionatura.

Nel dettaglio il progetto di ammodernamento si può sintetizzare nei seguenti investimenti:

  • ampliamento magazzino di stagionatura;
  • impianto elettrico, illuminazione e forza motrice;
  • impianto antintrusione;
  • fornitura e montaggio scalere;
  • serie di guide fisse;
  • n.2 pulitrici rivoltatrici automatiche per formaggio;
  • banco elevatore semovente;
  • impianto di convogliamento, stoccaggio, miscelazione e distribuzione latte, travaso e do saggio siero innesto;
  • impianto di condizionamento magazzino di stagionatura.

RISULTATI ATTESI

L'investimento si pone gli obiettivi di soddisfare il ritiro e le successive fasi di lavorazione del latte che entra nel caseificio, in particolare la fase di stagionatura, attualmente di capacità insufficiente a soddisfare il periodo richiesto per ottenere il marchio "Prodotto di Montagna",  e di consolidare e rendere competitiva la società sul mercato con un prodotto valorizzato dal "marchio", razionalizzando e riducendo i costi di gestione.



IMPORTO LAVORI AMMESSO € 697.377,61

SOSTEGNO FINANZIARIO UNIONE EUROPEA € 278.951,72